navigare-oneline Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

9 consigli per navigare in maniera sicura

Navigare su internet in sicurezza è fondamentale per evitare brutte sorprese e salvaguardare i propri dati. Ecco cosa fare per proteggersi dagli hacker

Gli attacchi hacker sono in costante aumento e non risparmiano nessun dispositivo. Nella maggior parte dei casi sono gli utenti stessi, con comportamenti irresponsabili, che facilitano il compito dei cybercriminali. È necessario essere consapevoli dei rischi, navigando in maniera sicura.

Per quanto difficile possa apparire, è possibile proteggersi dai pirati informatici, riducendo le probabilità di essere colpiti. E in alcuni casi, è sufficiente attenersi ad alcune basilari regole. Internet, inoltre, è il luogo dove sembra non esserci privacy. Nascondersi del tutto, infatti, è quasi impossibile. Non sempre i dati accumulati dai vari siti sono utilizzati in modo malevolo. Anzi, spesso sono impiegati per fini pubblicitari. Volendo è possibile difendere i propri dati personali con semplici accorgimenti. Navigare su Internet in sicurezza è fondamentale, quindi, per evitare brutte sorprese e salvaguardare le informazioni.

Cambiare le password

Innanzitutto è molto importante cambiare con frequenza le proprie password, così come è necessario scegliere delle chiavi di sicurezza complesse e difficili da individuare. Non fate poi l’errore di utilizzare sempre le stesse credenziali per accedere a più account. Un eventuale compromissione di un profilo, infatti, permetterebbe agli hacker di accedere ad altri account. Non sempre è facile, comunque, gestire più password. In questi casi si potrebbe ricorrere ai password manager, programmi che creano e custodiscono tutte le nostre credenziali.

Attenzione ai link

Come anticipato, gli hacker solitamente hanno bisogno della collaborazione involontaria delle vittime per installare i malware. Una delle tecniche di inganno più comuni, tra quelle impiegate dai cybercriminali, sono i link malevoli, che se aperti possono indirizzare il traffico degli utenti su siti pericolosi oppure scaricare direttamente sulle macchine dei malcapitati dei software dannosi. Se vi imbattete in un collegamento sospetto, evitate quindi di aprirlo. Assicuratevi di conoscere soprattutto la fonte del link.

Limita il Wi-Fi pubblico

Quando si trova una connessione internet aperta, gran parte degli utenti non pensa ai potenziali rischi a cui potrebbe andare incontro. Una rete non protetta, infatti, è accessibile a chiunque. Un malintenzionato potrebbe intercettare la trasmissione dei dati e appropriarsi delle credenziali. Il consiglio è di limitare, dunque, l’accesso alle reti Wi-Fi pubbliche. In presenza di una connessione “libera”, è meglio disconnettersi dai propri account ed evitare di inserire password o altri dati personali, come ad esempio le informazioni bancarie.

Cambia le impostazioni dei social network

In pochi fanno attenzione alle impostazioni di default dei social network. Come risultato, i contenuti pubblicati possono essere visualizzati da tutti, anche dagli hacker. È importante, quindi, modificare le condizioni di privacy, proteggendo immagini, post e altri dati riservati da occhi indiscreti. Un cybercriminale, giusto per fare un esempio, potrebbe utilizzare queste informazioni per conoscere la vittima e rendere credibile un tentativo di truffa.

Disattiva i cookie

Come è noto, i cookie non sono altro che degli strumenti utilizzati dai siti per tracciare le abitudini web degli utenti e personalizzare in questo modo gli annunci pubblicitari. Ma sono invasivi per la privacy. Per evitare che i cookies ci “seguano”, soprattutto quelli di terze parti, è sufficiente disattivarli dal browser.

Effettua il logout dagli account

Lasciare aperto un account, soprattutto se il pc è utilizzato da altre persone, è pericoloso per i propri dati personali. È fondamentale ricordarsi sempre di effettuare il logout, ossia di uscire dal profilo. E non solo. Un account attivo può tracciare il nostro traffico internet e sapere quali siti stiamo visitando. Il consiglio è di rimanere nel sito fino quando ci serve e poi fare subito dopo il logout.

Controlla le app

Le applicazioni accedono a molte informazioni riservate presenti sui nostri dispositivi. Alcuni di questi dati sono necessari al funzionamento dell’app, altre un po’ meno. È sempre bene leggere le condizioni di servizio, prima di accettare e scaricare l’app. Su Android, ad esempio, è comunque possibile verificare e revocare i permessi anche dopo l’installazione del dell’applicazione. Se un’app per leggere gli ebook accede anche al GPS, qualcosa non quadra. Fate attenzione.

Aggiornamenti

Molte delle violazioni sfruttano la presenza di vulnerabilità per compromettere i dispositivi delle vittime, come nel caso degli exploit. I vari produttori rilasciano delle patch di aggiornamento proprio per correggere queste falle. Assicuratevi di aver installato gli ultimi update di sicurezza.

VPN

Chiudiamo con l’ultimo consiglio. Come anticipato, sparire dal web è molto difficile, ma non impossibile. Un modo per proteggere la privacy e i dati personali è ricorrere alle VPN (Virtual Private Network), reti che cifrano la connessione e nascondono l’indirizzo IP.

Ti raccomandiamo