brave-notebook Fonte foto: Brave
TECH NEWS

Brave, il browser che ti paga per vedere pubblicità online

Il creatore di Java Script e co-fondatore di Mozilla Firefox, Brendan Eich, ha creato BAT, una criptovaluta che paga gli utenti in base alle pubblicità viste

1 Agosto 2017 - Le valute virtuali sono in continua crescita. Dopo i famosi Bitcoin sono nate Ethereum e Monero e ora è la volta del BAT. Acronimo di Basic Attention Token. Come è possibile guadagnare con queste nuove criptovalute? Semplice, basta iniziare a guardare delle normali pubblicità online.

In pratica gli utenti saranno pagati in BAT dagli sponsor per guardare gli annunci presenti in Rete. Se state pensando che potrebbe trattarsi di un futuro flop iniziate a ricredervi perché il progetto è stato ideato da Brendan Eich, creatore di Java Script e co-fondatore di Mozilla Firefox. Per guadagnare BAT non potremo usare un normale browser web ma dovremo installare Brave. Si tratta della piattaforma pensata appositamente per questa criptovaluta. In pratica sul browser Brave non ci sono annunci durante la navigazione, ma verremo contatti da delle aziende per guardare filmati pubblicitari in cambio di denaro.

La criptovaluta BAT

Brave non si limita a proporre pubblicità, ma osserva anche le reazioni dell’utente. Questo serve alle aziende per creare degli annunci personalizzati e per modificare dei prodotti in base alle risposte degli utenti. Durante il loro primo lancio in Rete i BAT hanno raccolto circa 35 milioni di dollari di investimenti in 30 secondi. Per i pagamenti, Brave si appoggia alla Blockchain di Ethereum. Secondo i più scettici questo progetto è destinato a fallire perché al momento le aziende possono già arrivare agli utenti con annunci personalizzati su social come Instagram o Facebook, senza dover pagare. E attraverso queste piattaforme ricevono anche dei feedback da parte dei consumatori. I più ottimisti invece difendono i BAT sostenendo che anche i bitcoin all’inizio vennero considerati poco più che uno scherzo. Va detto che al momento emergere nel mercato delle criptovalute non è semplice. Il sito Coin Market Cap ne conta più di mille già presenti. Molti imprenditori però stanno investendo in questo settore. Anche perché creare una nuova valuta virtuale è facile e permette di monetizzare subito. Nel lungo periodo però c’è il rischio di non raccogliere i frutti dell’investimento, vista anche la concorrenza ormai spietata.

Contenuti sponsorizzati