android-o Fonte foto: Web
ANDROID

Come Android O migliora la sicurezza dello smartphone

Grazie alla piattaforma chiamata Project Treble, Google sta cercando di migliorare ulteriormente la sicurezza informatica del suo sistema operativo mobile

9 Agosto 2017 - Visti i numerosi attacchi informatici portati dagli hacker sul Google Play Store e su Android, Google ha deciso di lavorare sodo per megliorare la sicurezza della prossima versione del suo sistema operativo mobile. Android O, oltre al servizio Play Protect, sarà molto più sicuro grazie alla piattaforma chiamata Project Treble.

A dire il vero Project Treble è nato con lo scopo di permettere gli aggiornamenti costanti del sistema operativo del robottino. Non va dimenticato, infatti, che su Android sono i produttori a decidere quando rilasciare per i loro smartphone l’aggiornamento. Questo in passato, vista la numerosa mole di aziende coinvolte, ha causato non pochi disguidi agli utenti mobile di casa Google. Ma come fa Project Treble ad aumentare anche la sicurezza? Semplice, estende il principio del minimo privilegio introdotto in Android Nougat. In pratica ora si ha un server audio, un server video, uno per la fotocamera e così via. Ognuno separato dall’altro. Questo rende l’intero dispositivo meno vulnerabile rispetto al passato.

Come funziona Project Treble

In precedenza quando un hacker riusciva ad ottenere l’accesso al dispositivo tramite un malware poteva prendere pieno possesso dell’intero smartphone, ora invece se un cyber criminale usasse un virus per infettare la fotocamera, per esempio, non riuscirebbe ad ottenere le autorizzazioni anche per il microfono o per le altre applicazioni. Si tratta dell’ennesimo progetto di casa Google per migliorare la sicurezza all’interno dei dispositivi Android. Non va dimenticato, infatti, che da poco l’azienda ha aggiornato gli algoritmi per la scansione del Play Store per rintracciare le potenziali app contenenti codici maligni o annunci pubblicitari fraudolenti.

Ti raccomandiamo