punti-ripristino-windows Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come creare un punto di ripristino in Windows

Per evitare di perdere dati importanti in seguito a bug e malfunzionamenti il consiglio è quello di creare con costanza dei punti di ripristino su computer

17 Novembre 2017 - Creare dei punti di ripristino su Windows può essere una soluzione utile per evitare di perdere dati importanti in seguito a un bug o a un malfunzionamento. Questo sistema ci consente di recuperare i nostri documenti senza dover ripristinare completamente Windows.

Windows 10, per impostazione predefinita, crea dei punti di ripristino solamente in determinate occasioni. Di solito ogni qual volta che installiamo un nuovo software o quando eseguiamo degli aggiornamenti critici di sistema. Il consiglio è di eseguire manualmente dei punti di ripristino di tanto in tanto. Specie se sul nostro macchinario installiamo con regolarità nuovi programmi o se inviamo e salviamo quotidianamente documenti importanti. Per fortuna creare dei punti di ripristino è un’operazione molto semplice e bastano pochi passaggi per completare l’operazione.

Come creare dei punti di ripristino

Per creare dei punti di ripristino su Windows 10 il primo passo da compiere è quello di digitare “Crea un punto di ripristino” nella barra di ricerca che si trova in basso a sinistra, vicino al menu Start (quello contraddistinto dall’icona della finestrella Windows). Una volta cliccato sulla sezione Crea un punto di ripristino il sistema aprirà una nuova scheda interna al pannello di controllo. In questa pagina dobbiamo cliccare sulla voce Crea (si trova in basso appena sotto l’opzione Configura). A questo punto Microsoft ci consentirà di usare un paio di parole per descrivere il punto di ripristino. Scegliamo la descrizione giusta, in questo modo sarà più facile ritrovare il corretto punto di ripristino più avanti. Non c’è bisogno di inserire data e ora perché Windows 10 lo fa di default. A questo punto confermiamo l’operazione e attendiamo che Windows 10 crei per noi un punto di ripristino. Attraverso l’opzione Configura, che abbiamo citato in precedenza, invece possiamo stabilire la quantità massima di spazio nella nostra memoria che verrà utilizzato da ogni singolo ripristino.

Contenuti sponsorizzati