amazon-prime-air Fonte foto: com. stampa
TECH NEWS

Consegne con droni, Amazon immagina i magazzini del futuro

Un recente brevetto mostra quelli che dovrebbero essere i magazzini del futuro per Amazon: simili ad alveari e circondati di droni

Che Amazon punti con forza sulla consegna aerea con una flotta di droni a guida autonoma non è affatto una novità. La società di Jeff Bezos ha ottenuto diversi brevetti a riguardo e ha effettuato, in Inghilterra, già alcuni voli e consegne di prova. Tutto, insomma, sembra procedere secondo la tabella di marcia stabilita dal gigante mondiale dell’e-commerce.

A questo quadro, già piuttosto composito e completo già di suo, si aggiunge un ulteriore tassello. Un recente brevetto presentato (e ottenuto) da Amazon presso gli uffici USPTO (l’ufficio brevetti statunitense, per intendersi) mostra quello che dovrebbe essere il magazzino di approvvigionamento delle flotte di droni a guida autonoma che dovrebbero rimpiazzare fattorini e furgoncini nel prossimo futuro. In questo modo, Amazon proverebbe a risolvere il problema dello stoccaggio e del rifornimento delle merci soprattutto nelle grandi città, le primaea poter (e dover usufruire) dell’innovativo sistema di consegna che la società di Jeff Bezos sta ideando.

Alveari iper-tecnologici

Brevetto Amazon magazzino droniFonte foto: brevetto Amazon
Il brevetto di Amazon per i magazzini del futuro

Guardando i disegni allegati con il brevetto di Amazon, si ha immediatamente l’idea di una struttura futuristica e, allo stesso tempo, essenziale. Secondo i progettisti del gigante dell’e-commerce, i magazzini del futuro saranno dei silos altissimi, caratterizzati da un elevato numero di feritoie per l’ingresso e l’uscita dei droni. Insomma, niente di più e niente di meno che dei modernissimi alveari dai quali Amazon intende far partire consegne nelle grandi e grandissime città, dove trovare spazi adeguati per contenere tutta la merce in arrivo e in partenza potrebbe essere piuttosto complesso.

Contenuti sponsorizzati