malware-persistente Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Cosa sono i malware persistenti e come eliminarli dal PC

Per rimuovere alcuni malware non basta usare un semplice antivirus, molti di questi infatti sono persistenti e rimangono ancorati al computer per diverso tempo

Immaginate la scena: il vostro antivirus vi segnala che il computer è stato infettato da un virus. Il sistema vi rassicura che il malware è stato isolato ma il vostro browser presenta ancora dei problemi e notate anche dei continui rallentamenti del PC. Molto probabilmente siamo stati infettati da un malware persistente.

Cos’è un malware persistente? Come si intuisce dal nome si tratta di un virus che, nonostante le operazioni di messa in sicurezza dell’antivirus, resta nel nostro dispositivo e continua a infettare il computer. Per fortuna ci sono alcune azioni che l’utente può compiere in questo caso per provare a “risanare” il PC. Per prima cosa assicuriamoci che l’antivirus sia stato aggiornato all’ultima versione disponibile. A questo punto eseguiamo una scansione completa anti-malware. Attenzione, non dobbiamo procedere con la scansione rapida ma quella approfondita, altrimenti è molto probabile che il sistema di sicurezza non rilevi nessuna minaccia in corso.

Come difendersi

Se con queste prime due azioni il problema non si risolve, allora dobbiamo pensare di installare un secondo scanner anti-malware, come Malwarebytes o Hitman Pro. A questo punto eseguiamo un backup dei dati più importanti tra quelli presenti sul computer. E rieseguiamo una scansione completa. In modo tale da capire cosa sia cambiato tra una prima scansione con tutti i dati e una seconda con meno dati in memoria. Questo potrebbe aiutarci a localizzare il virus persistente.

Scanner offline

Se tutte le opzioni indicate in precedenza non hanno dato i risultati sperati allora è il caso di usare uno scanner offline. Questo darà risalto all’analisi del sistema operativo alla ricerca di virus presenti nel disco rigido. Per fortuna, se usiamo un PC Windows potremo scaricare e usare uno scanner di questo tipo direttamente dal sito dell’azienda statunitense. Lo scanner in questione è Windows Defender Offline. Ma nel caso in cui il computer non utilizzi il sistema operativo Microsoft, non ci sono problemi. In Rete esistono diverse soluzioni di altre aziende. Per esempio Power Eraser, lo scanner offline di Norton. Ma anche il Kaspersky Virus Removal o l’Hitman Pro Kickstart. Tutti questi strumenti sono specializzati a rimuovere un tipo di malware persistente.

Contenuti sponsorizzati