droni-fabbriche Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Droni e robot sempre più impiegati nella sicurezza industriale

I droni e i robot a breve saranno utilizzati per le ispezioni nelle aree più pericolose e nelle infrastrutture più difficili da raggiungere per un'impresa

8 Settembre 2017 - La sicurezza sui posti di lavoro sarà presto aiutata dalle nuove tecnologie. Macchinari come droni e robot, infatti, effettueranno le ispezioni e i controlli nelle aree più pericolose, riducendo i possibili rischi per i dipendenti umani. Alcune aziende stanno già usando queste soluzioni.

Diverse imprese mondiali, come Avitas System (azienda robotica con sede a Boston), stanno usando al momento i droni per automatizzare l’ispezione di alcune particolari infrastrutture, come i condotti di aereazione, le linee elettriche e gli impianti per il trasporto di persone e materiali interni all’azienda. Si tratta di una scelta che, oltre a ridurre i rischi per i dipendenti umani che altrimenti dovrebbero effettuare delle verifiche in aree potenzialmente pericolose per la loro salute, riduce sensibilmente i costi di manutenzione e controllo per un’impresa. La maggior parte dei droni e dei robot, infatti, al momento costano meno della metà rispetto solo a un paio d’anni fa.

Efficienza con l’intelligenza artificiale

Oltre a ridurre le spese, i droni e robot incrementeranno anche l’efficienza dell’azienda anche con una semplice verifica delle infrastrutture. I robot con intelligenza artificiale, infatti, potranno raccogliere diverse informazioni sui macchinari e sulle strutture mentre effettuano delle ispezioni. In questo modo segnaleranno all’impresa dove può migliorare e cosa deve modificare per essere più produttiva. Si tratta di dettagli che faranno la differenza. Pensiamo per esempio ai droni subacquei che la stessa azienda Avitas utilizza per monitorare raffinerie di petrolio o gasdotti. Eseguire gli stessi controlli con dei dipendenti richiederebbe dei costi molto elevati. Senza considerare i rischi per la salute del personale incaricato per queste verifiche. Mentre con i droni bastano pochi minuti e grazie all’apprendimento automatico questi macchinari riescono a individuare anche la minima anomalia. Secondo le stime di Avitas utilizzando i droni subacquei una raffineria di petrolio risparmia quasi un milione di dollari annui rispetto alle ispezioni fatte dai dipendenti.

Ti raccomandiamo