Facebook account clonati

Facebook, bug colpisce 14 milioni di utenti. Cosa sta succedendo

Il famoso social media a causa di un bug ha reso pubblici di default milioni di post pubblicati a maggio 2018 dagli utenti, ecco come porre rimedio

8 Giugno 2018 - Facebook in queste ore sta facendo i conti con un’altra importante violazione per la privacy degli utenti. Questa volta il problema non è un’azienda di terze parti come nel caso di Cambridge Analytica, ma è stato un bug interno al famoso social media a mettere a rischio la sicurezza di 14 milioni di iscritti.

La falla nel codice di Facebook ha fatto sì che i post di 14 milioni di iscritti siano stati visibili a tutti, nonostante volessero condividerli solo con i loro amici. Su Facebook infatti siamo noi a decidere chi può vedere e chi non può vedere ciò che pubblichiamo. Grazie alle impostazioni della privacy, infatti, un post può essere visibile per tutti, se Pubblico, solo agli Amici, oppure agli Amici di Amici. A causa del bug già citato, però, tra il 18 e il 22 maggio i post di 14 milioni di utenti sono stati impostati di default su Pubblico nonostante le impostazioni diverse scelte dalle persone. Questo significa che chiunque è riuscito a visualizzare i post pubblicati in quelle date nonostante le limitazioni scelte dagli utenti.

Bug privacy di Facebook, cosa è successo

Facebook ha dichiarato che l’errore si è verificato a causa di una nuova funzione per postare le foto che gli sviluppatori stavano testando nel mese di maggio 2018. Una volta che il bug è stato riscontrato dai ricercatori per la sicurezza informatica gli sviluppatori di Facebook hanno impiegato circa cinque giorni per poter riparare al danno. Nel frattempo però i post pubblicati dalla maggior parte delle persone sono rimasti Pubblici. Da Facebook fanno sapere che il bug è già stato risolto e che ora i post pubblicati sono visibili secondo le impostazioni per le privacy scelte dagli utenti. Inoltre Facebook permette di modificare con successo i post pubblicati durante il periodo coinvolto dal bug per modificare i contenuti resi pubblici di default dal social media.

Come verificare se si è coinvolti nel bug privacy di Facebook

Per sapere se si è vittima del bug Facebook non si dovrà fare poi molto. Sarà lo stesso social network ad avvisare gli utenti del bug che ha coinvolto la loro privacy con un messaggio pop-up al primo accesso sul nostro profilo. Il messaggio ci avviserà che alcuni nostri post impostati come privati potrebbero essere diventati pubblici a causa del bug e quindi possiamo andare e modificare le impostazioni della privacy. Facebook ha inoltre fatto sapere che in futuro per ogni avviso sulla sicurezza verranno utilizzati questo genere di messaggi pop-up.

Contenuti sponsorizzati