facebook-messener-virus Fonte foto: Armei studio / Shutterstock.com
SICUREZZA INFORMATICA

Facebook Messenger, attenzione ai link abbreviati: nascondono malware

Su Facebook Messenger sta circolando un nuovo attacco informatico: se vi arriva un link in formato "bit.ly" con scritto "David Video" non cliccate, è un virus

25 Agosto 2017 - Secondo diverse ricerche condotte dagli esperti di Kaspersky Lab, nell’ultimo periodo Facebook Messenger è stato preso di mira dagli hacker. I cyber criminali stanno utilizzando dei collegamenti dannosi che se cliccati installano in automatico sul computer dei malware e in particolare degli adware.

Individuare il tentativo d’attacco informatico per fortuna è abbastanza semplice. Tutti i link dannosi, infatti, sono stati abbreviati dagli hacker con bit.ly. Il messaggio nello specifico è abbastanza sospetto e composto da sole due parole “David Video”. Seguito ovviamente dal collegamento ipertestuale che serve per portare l’utente nella pagina dov’è presente il virus. Per i meno attenti però non sarà facile capire il tentativo d’attacco una volta cliccato il link. Nella pagina che apriremo, infatti, vedremo l’immagine di un nostro amico con al centro un’icona che sembra cliccabile come per far partire la riproduzione di un video.

Come agisce il malware

Se clicchiamo sull’icona per far partire il video veniamo reindirizzati su un’altra pagina dove il malware viene scaricato sul PC. Il malware agisce in maniera nascosta. L’utente infatti può tranquillamente chiudere la pagina aperta pensando a un errore o a uno scherzo. E invece il virus continua, attraverso dei cookie, a monitorare le nostre attività in Rete. E inizia a farci visualizzare degli annunci non desiderati. Tra le notifiche fasulle più associate a questo malware c’è un avviso per aggiornare il Flash Player in uso. Ovviamente si tratta di una truffa e se scarichiamo il file presente nell’annuncio installeremo ulteriori adware e malware sul computer.

Come difendersi

Il pericolo più grande, secondo gli esperti di Kaspersky, è dato dal fatto che il link arriva direttamente dai nostri contatti Messenger. Perciò molte persone si fidano e cliccano sul link. Ed è proprio per questa disattenzione che al momento il malware è diventato virale. Il consiglio per non cadere in trappole simili è sempre lo stesso: non aprire mai, senza porsi delle domande, i link che ci arrivano sui social o via email. Se necessario chiediamo sempre spiegazioni ai nostri contatti, magari anche per via telefonica e non solo su Messenger. Nel frattempo Facebook ha informato gli utenti che sta eseguendo dei controlli per impedire al link maligno di circolare, inoltre dal social media hanno promesso di dare uno scanner antivirus gratuito agli utenti che sono rimasti vittime della truffa.

Contenuti sponsorizzati