pixel-buds Fonte foto: Google
SMART EVOLUTION

Google Pixel Buds, gli auricolari Bluetooth con traduttore incorporato

Gli auricolari wireless supportano Google Translate: è sufficiente premere per alcuni secondi la cuffia destra per attivare la funzionalità

5 Ottobre 2017 - Ieri Google, oltre agli attesissimi Pixel di seconda generazione, che per la cronaca arriveranno anche in Italia, ha presentato altri sei dispositivi, tra cui figurano anche i Pixel Buds, auricolari wireless (i primi per l’azienda con sede a Mountain View) in grado, tra le tante funzionalità, anche di tradurre.

Le cuffiette senza fili – in realtà sono dotate di una piccola cordicina che li lega e che passa dietro al collo – supportano Google Translate: è sufficiente premere per alcuni secondi il “bud” destro e chiedere agli auricolari di tradurre in maniera simultanea una frase. Le cuffie registrano la domanda e il telefono provvederà ad eseguire il compito (la traduzione si sentirà dagli speaker integrati). È anche possibile fare il contrario, ossia parlare allo smartphone e sentire la frase tradotta nei Pixel Buds. Una caratteristica che permetterà a due persone di lingue differenti di poter comunicare. I nuovi dispositivi audio dell’azienda californiana saranno in grado di tradurre fino a 40 lingue, dove non mancherà, naturalmente, anche l’italiano.

Caratteristiche Pixel Buds

Per quanto riguarda le anche caratteristiche, i Google Pixel Buds supportano numerose “gesture”, grazie al sensore touch posizionato nella cuffia di destra. Effettuando uno swipe oppure dei semplici tocchi è possibile attivare numerose funzionalità del telefono, come ad esempio – oltre a Google Translate – cambiare brano musicale, alzare o abbassare il volume oppure rispondere a una chiamata in arrivo. Gli auricolari wireless di Google consentono anche di attivare direttamente, sempre con una gesture, Google Assistant.

I Pixel Buds si collegano automaticamente con lo smartphone. Per caricarli è sufficiente inserirli nella propria custodia. Oltre che con i telefonini Android – è normale aspettarsi che, comunque, saranno in grado di gestire più funzionalità con il robottino verde – gli auricolari possono essere utilizzati anche con Siri.

Veniamo al prezzo. I Pixel Buds costeranno 159 dollari, circa 135 euro, secondo il cambio attuale. Arriveranno in Italia? Per il momento sembra di no, ma il supporto alla lingua italiana fa ben sperare per il futuro.

Contenuti sponsorizzati