Smartphone alla guida
APP

Guida e basta, l'app italiana che blocca lo smartphone mentre guidi

In Italia ogni anno sono in aumento gli incidenti per guida distratta da smartphone, per questo motivo l'Anas ha realizzato l'applicazione Guida e Basta

21 Maggio 2018 - L’uso del telefonino è una delle principali cause di incidenti gravi d’auto nel nostro Paese. Come si legge in una delle ultime ricerche ISTAT sul tema, solo nel 2016 sono stati registrati ben 36mila incidenti causati da guidatori distratti da smartphone e altro gadget tecnologici.

Alla fine, basta distogliere lo sguardo anche solo un attimo dalla strada per perdere il controllo del mezzo e causare un’incidente d’auto con conseguenze inimmaginabili. E lo smartphone, tra chiamate, messaggi, app e “varie ed eventuali”, è una delle cause primarie di  distrazioni al volante. Non è un caso che negli ultimi anni diverse startup e molti sviluppatori abbiano cercato di realizzare degli strumenti che impediscano l’uso del telefono alla guida. Apple, ad esempio, ha aggiunto una funzionalità che silenzia lo smartphone mentre si guida. Anche l’Anas ha deciso di realizzare un’applicazione pensata ad hoc per bloccare l’uso dello smartphone ai conducenti: si chiama Guida e Basta ed è stata sviluppata in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Polizia di Stato.

Come funziona Guida e Basta

Guida e Basta è un’app disponibile sia su smartphone Android che iOS. Come funziona l’applicazione di Anas per la guida sicura? Semplice, una volta installata sul nostro telefono possiamo settarla in modalità guida ogni qual volta che ci mettiamo al volante. Quando il telefono verrà impostato in modalità al volante, l’app bloccherà le notifiche in entrata e invierà un messaggio a una lista di contatti fidati un messaggio per avvisarli che al momento non siamo reperibili poiché stiamo guidando. Guida e Basta consente inoltre durante le soste di accedere alla localizzazione con GPS per inviare la nostra posizione esatta ai contatti più stretti.

Oltre agli incidenti l’applicazione Guida e Basta mira a ridurre anche le sanzioni. Per legge infatti l’uso dello smartphone in auto è punibile con una multa da 161 a 646 euro più la detrazione di 5 punti sulla patente. In Italia secondo la ricerca Istat sono state oltre 65mila le multe per uso improprio di un telefono cellulare alla guida. In aumento del 7% rispetto al 2016. Ricordiamo che al volante è concesso solo effettuare chiamate con l’uso di un auricolare o con viva voce. Gli SMS e le applicazioni non sono invece utilizzabili in nessun caso alla guida. Con l’app Guida e Basta Anas spera di ridurre drasticamente il numero degli incidenti, specie quelli mortali, sulle strade italiane e utilizzandola le persone potranno oltre che mettersi in sicurezza alla guida anche risparmiare i soldi di un’eventuale multa. Per ogni informazione aggiuntiva ci si può collegare al sito Guidaebasta.it oppure andare sulle pagine social di Anas.

Contenuti sponsorizzati