ransomware-pagare Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Il pagamento dei ransomware vi rende più vulnerabili e ricattabili

Molte aziende spaventate dalle minacce informatiche tendono a pagare il riscatto richiesto dai ransomware, in questo modo però diventano solo più vulnerabili

10 Ottobre 2017 - Molte aziende quando finiscono nella trappola dei cyber criminali a causa di un attacco ransomware tendono a pagare il riscatto richiesto pur di avere indietro i propri file. Molti imprenditori poi non avvisano nemmeno le autorità e le società di sicurezza informatica. Queste sono le peggiori azioni da compiere.

Una PMI che non segnala un attacco subito e che paga il riscatto richiesto dai cyber criminali in realtà non migliora la propria efficienza velocizzando i tempi per il recupero dei file ma diventa semplicemente più vulnerabile. Stando a un’indagine McAfee in media le imprese devono affrontare ogni minuto circa 244 nuove minacce hacker. I ransomware sono il virus più frequente e secondo McAfee la maggior parte delle aziende che accetta di pagare il riscatto in realtà non ottiene nessun file dai cyber criminali. La cosa certa invece è che le vittime che pagano saranno riconosciute come disposte a pagare e quindi segnalate nel dark web come ottimi obiettivi da colpire.

Crescita dei ransomware

Pagare dunque non è mai una buona scelta per una PMI. È vero che nel 2016 e nei primi trimestri del 2017 i ransomware sono cresciuti a dismisura tanto da rappresentare un pericolo per qualsiasi tipo di azienda, dalle multinazionali alle PMI. Inoltre le imprese che pagano rappresentano un pericolo per tutte le altre aziende. Il pagamento in Bitcoin, infatti, non consente alle autorità di rintracciare i criminali dietro a questo fenomeno e così la rete che diffonde i ransomware in tutto il mondo sta diventando più forte ogni giorno che passa. Il consiglio per difendersi da questi virus è sempre lo stesso: usiamo un buon antivirus e teniamo aggiornati tutti i software in uso sui sistemi della nostra PMI. Inoltre per evitare di pagare il riscatto per riavere i file eseguiamo costantemente dei backup in modo da poter recuperare velocemente ogni nostra informazione aziendale. È buona norma infine formare il personale per evitare che aprano allegati email o link maligni contenenti dei malware.

Ti raccomandiamo