iPhone-XS-iPhone-X-Plus Fonte foto: Curved Labs
APPLE

IPhone X, il 5G arriva nel 2020

Apple sta iniziando i test per l'implementazione del 5G entro il 2020 sugli iPhone, il chip dovrebbe essere realizzato da Intel ma non mancano alcuni problemi

5 Novembre 2018 - Stando ad alcune fonti interne a Cupertin,o Apple lancerà nel 2020 il suo primo iPhone X con tecnologia 5G. Si tratta di una notizia molta attesa dagli utenti affezionati ai device di Apple che sperano di viaggiare in Internet a una velocità mai vista entro poco tempo anche sui propri iPhone.

Per riuscire a portare il 5G nei suoi prossimi iPhone Apple sta considerando l’idea di montare il chip Intel 8161 5G nei suoi melafonini, che però dovrebbero essere lanciati nel settembre 2020. Si tratta di un chip che Intel vuole implementare con la su tecnologia a 10 nanometri per rendere più efficienti, stabili ma soprattutto molto più veloci le connessioni a Internet da mobile. Al momento Intel ha già realizzato un prototipo di prova con il chip 8060 che anche Apple sta testando in alcuni iPhone Xs di ultima generazione. Se la fase di sperimentazione dovesse andare a buon fine non è da escludere che Apple provi anche ad anticipare i tempi rispetto al 2020 inizialmente prefissato come lancio della tecnologia 5G su iPhone.

Intel e Qualcomm: è lotta sui chip 5G

Alcuni ritardi però potrebbero essere causati dall’effettivo utilizzo dei chip Intel. Nei primi test Apple non è rimasta soddisfatta dal calore emanato da questo chip in fase di navigazione degli utenti online. Un calore così forte che non solo darebbe fastidio usando lo smartphone ma che potrebbe anche creare dei problemi alla batteria stessa dell’iPhone. Per questo motivo alcune fonti vicine a Cupertino non escludono un tentativo di Apple anche con Qualcomm per quanto riguarda l’adozione dei chip 5G. Va detto però che anche l’azienda Qualcomm nei suoi test per la tecnologia 5G ha riscontrato un eccessiva dispersione del calore durante la navigazione online. Si tratta di migliorie dunque che tutti i produttori dovranno apportare prima di essere pronti a un lancio sul mercato. Apple avrebbe contattato anche MediaTek, per avere un piano B in caso di problemi sia con Intel che con Qualcomm ma al momento sembra Intel l’azienda che produrrà per Cupertino i chip per il 5G.

Apple dovrà comunque sbrigarsi perché i primi telefoni Oppo, Huawei e Xiaomi con chipset 5G vedranno la luce al prossimo Mobile World Congress, a febbraio 2019 a Barcellona. Cupertino non potrà permettersi troppi ritardi dunque per non lasciare un grosso vantaggio ai dispositivi Android.

Contenuti sponsorizzati