5eea3fc17f3199ca8a0adbab4e9cc97a.jpg Fonte foto: ANSA
TECH NEWS

Dopo Google+ chiude anche la chat Allo

Utilizzabile fino a marzo, l'esperienza confluirà in Messaggi

(ANSA) – ROMA, 7 DIC – Dopo Google+, il social mai decollato e chiuso a ottobre, la compagnia di Mountain View mette la parola fine anche su Allo, la chat che non è riuscita a sostituire WhatsApp, Messenger e Snapchat nel cuore degli utenti. Sul suo blog Google ha annunciato che Allo andrà in pensione il prossimo marzo; fino ad allora si potrà scaricare una copia proprie conversazioni.

La notizia non è inattesa: lo scorso aprile Big G aveva reso noto lo stop agli investimenti in Allo, incapace di “raggiungere il livello di popolarità sperato”. Allo, lanciata nel settembre 2016, si distingue dalle altre chat per il fatto di avere l’assistente virtuale di Google a bordo.

Google ha spiegato che l’esperienza di Allo confluirà in Messaggi, l’applicazione per sms “arricchiti” che si trova sui dispositivi Android e che attualmente conta 175 milioni di utenti, grazie agli accordi con 40 operatori mobili e costruttori di smartphone.

Contenuti sponsorizzati