pagare-sorriso Fonte foto: Web
SMART EVOLUTION

Niente carta di credito o contante, in Cina si paga col sorriso

In Cina è stato sviluppato un sistema, chiamato Smile to Pay, che permette agli utenti di saldare il proprio conto semplicemente sorridendo a un sensore

4 Settembre 2017 - Usciti di casa senza il portafogli? Non c’è problema in futuro pagheremo con il sorriso. No, non è una trovata simpatica per non pagare il conto ma quello che sta già accadendo in Cina. In un Kentucky Fried Chicken (catena fast food statunitense) di Hangzhou per saldare il conto basta sorridere a un macchinario.

Il sensore per pagare attraverso il riconoscimento facciale è stato progettato da Yum China Holdings Inc, una delle aziende più attive nel settore alimentare cinese. Il sistema ha un nome abbastanza esplicativo, ovvero Smile to Pay. Letteralmente “sorridi per pagare”. Certo se il conto fosse un po’ troppo salato il nostro sorriso risulterà un po’ forzato, ma questi sono dettagli. Si tratta di un sistema di pagamento abbastanza rivoluzionario se consideriamo che non avremo bisogno di contanti, carte di credito e nemmeno di uno smartphone per portare a termine il processo. Ovviamente per poter pagare con il sorriso bisogna registrarsi al servizio KPro.

Come funziona

Una volta registrati all’applicazione per il pagamento con riconoscimento facciale il gioco è fatto, ci basterà sorridere e avremo il nostro secchiello di ali di pollo fritte. Il sistema è stato strutturato attraverso l’apprendimento automatico ed è stato testato con oltre 600 volti. Per dei motivi di sicurezza una volta effettuato il pagamento dovremo inserire il nostro numero di telefono associato al nostro conto bancario. In questo modo se ci dovessero essere dei problemi saremo immediatamente ricontatti. Il sistema di pagamento del servizio è gestito da Alipay, che è una piattaforma di pagamento digitale di Ant Financial. Al momento Alipay conta circa 500 milioni di utenti in tutto il mondo. Jidong Chen, direttore di Ant Financial, ha assicurato che il sensore per il riconoscimento del volto usa l’identificazione biometrica per individuare le persone. In questo modo non è possibile ingannare la macchina e pagare con una foto. Per ora il KFC di Hangzhou è il primo ristorante al mondo che permette questo genere di pagamenti, ma secondi gli esperti a breve saranno diversi i locali che si doteranno dei sensori per il pagamento con il semplice riconoscimento facciale.

Contenuti sponsorizzati