famiglia-google Fonte foto: Google
SMART EVOLUTION

Non solo Pixel: tutto quello che Google ha presentato il 4 ottobre

Durante l'evento Google ha lanciato anche due assistenti vocali per la smart home, un visore VR, una fotocamera e un nuovo notebook

5 Ottobre 2017 - Quando si è chiuso il sipario a San Francisco in molti sono rimasti con la bocca aperta. Nonostante tutte le indiscrezioni degli ultimi giorni, in pochi immaginavano che l’azienda con sede a Mountain View presentasse contemporaneamente, oltre ai due smartphone Pixel 2, altri 6 dispositivi.

Google ha lanciato il Google Home Mini e Google Home Max, due assistenti per la casa, il visore Daydream View 2, che arriverà anche in Italia a 109 euro, le cuffie smart Pixel Buds e infine Google Clips, una piccola fotocamera che riprende i momenti più salienti della giornata e li trasmette automaticamente sullo smartphone. Dall’evento, durato quasi due ore, è emerso il ruolo che l’intelligenza artificiale avrà sui futuri prodotti di Google. Al centro di tutto l’azienda californiana ha messo Google Assistant: molto più di un semplice assistente personale, ma un vero hub con cui gli utenti potranno gestire le proprie giornate e comunicare con altri dispositivi smart sparsi per la casa.

Google Home Mini

L’importanza che Google ha dedicato al suo assistente virtuale spiega in parte la volontà di lanciare una versione più piccola di Google Home, l’assistente vocale per la casa introdotto lo scorso anno. Si tratta di un dispositivo (Google Home Mini) che, nonostante le sue dimensioni ridotte, è molto potente sia in fase di riproduzione dell’audio che per quanto riguarda la registrazione del suono. La parte frontale, che ospita anche 4 luci LED, è realizzata in tessuto. Arriverà in tre colori differenti – Charcoa, Coral e Chalk – e costerà 49 dollari.

Google Home Max

Accanto al Google Home Mini è stato lanciato anche il Google Home Max, una versione con caratteristiche più performanti rispetto alla precedente. L’assistente intelligente, infatti, dispone di un sistema audio molto potente. Interessante anche la funzionalità attraverso cui Google Home Max è in grado di adattare in automatico il suono al tipo di ambiente. Diverse le piattaforme di streaming supportate dal device, tra cui ci sono YouTube e Spotify. Gli utenti potranno scegliere tra due colori e il device costerà 399 dollari.

PixelBook

Non poteva mancare un nuovo portatile, il PixelBook, con sistema operativo Chrome OS. Il notebook è molto leggero e sottile (pesa un chilo e cento grammi) e può essere utilizzato anche come tablet. Il PixelBook monta un display LCD da 12,3 pollici Quad HD, gira con i processori di Intel Core i5 o Core i7 di ottava generazione, può montare fino a 16 GB di RAM e 512 GB di memoria interna. Il notebook, che ha una batteria in grado di durare fino a 10 ore, integra il Google Play Store e supporta Google Assistant. Il modello base del Pixelbook partirà da 999 dollari.

Daydream View 2

Un altro prodotto lanciato da Google durante l’evento di San Francisco è il Daydream View 2, il visore di seconda generazione per la realtà virtuale. I nuovi occhiali presentano un hardware migliorato e montano delle lenti più performanti, che offrono delle immagini più definite e un campo di visione più ampio. Funzioneranno, naturalmente, con i Pixel 2 e con tutti gli altri dispositivi compatibili con Google Daydream. Il visore sarà lanciato anche in Italia e potrà essere acquistato sullo store di Google a un prezzo di 109 euro.

Google Clips

Tra gli otto prodotti lanciati da Mountain View c‘è anche Google Clips, una fotocamera in grado di registrare i momenti più importanti della giornata e di inviarli automaticamente allo smartphone. Il device, che costerà 249 dollari, è dotato anche di un pulsante con cui scattare le foto manualmente. Google Clips supporta anche Google Foto.

Contenuti sponsorizzati