ransomware-hacker-dark-web Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Ransowmare sempre più cari (e ricercati) nel dark web

Stando a un'indagine di alcuni ricercatori, i gruppi hacker si sono strutturati e hanno al proprio interno anche una rete commerciale per diffondere il virus

12 Ottobre 2017 - La crescita degli attacchi ransomware è talmente significativa che il valore totale generato da questi virus negli scambi tra hacker sul dark web è passato da 250mila dollari a 6 milioni di dollari solo nell’ultimo anno. E il 2017 in effetti, considerando WannaCry, Locky e Petya può essere considerato l’anno dei ransomware.

Questi virus del riscatto, che infettano i dispositivi con allegati o link maligni inseriti in messaggi di posta elettronica, sono diventati un vero e proprio business illegale. Trovarli nel dark web è facilissimo e utilizzarli è altrettanto semplice. Una volta acquistato il virus, infatti, non servono particolari conoscenze per generare un attacco. Inoltre quasi sempre i ransomware hanno un ritorno economico. Le aziende, vittime principali di questi malware, tendono a pagare per riavere indietro i propri file e per evitare scandali e cattivi ritorni d’immagine. Stando a una ricerca degli analisti Carbon Black le richieste di ransomware sul dark web nel 2017 sono aumentate del 2.502% rispetto al 2016.

Prezzo in crescita

Come sempre accade in questi casi una maggiore richiesta ha fatto aumentare il prezzo del malware. Nel dark web un ransomware personalizzato che mira a colpire una specifica azienda o PMI costa circa 3mila euro. Mentre bastano poche decine di euro per comprare un virus del riscatto da usare su sistemi Android. Secondo Carbon Black, il gruppo di hacker che sta generando la maggior parte di ransomware diffusi in Rete ha guadagnato da inizio anno circa 100mila dollari. Dall’indagine è emerso che dietro a questi virus ci sono vere e proprie aziende, con dipendenti che fanno orari di lavoro divisi per turni e anche con manager e venditori. Inoltre Carbon Black ha notato che stanno crescendo i cyber criminali che decidono, pur di guadagnare, di affiliarsi a queste organizzazioni che diffondono i ransomware. Si sta creando, insomma, una rete stratificata di hacker che rappresenta una delle minacce più importanti per le società di sicurezza informatica e per le imprese di tutto il mondo.

Contenuti sponsorizzati