iot-sicurezza Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Sicurezza Internet of Things, investimenti destinati ad aumentare

Secondo un’indagine, le aziende aumenteranno la spesa complessiva per la cybersecurity hardware e software degli oggetti IoT

Gli oggetti sempre connessi dell’Internet of Things rappresentano uno dei principali settori di investimento per le imprese che decidono di abbracciare la quarta rivoluzione industriale, come conferma anche laWorldwide Semiannual Internet of Things Spending Guide.

L’indagine, condotta da IDC, mostra un importante incremento della spesa destinata ai dispositivi dell’Internet of Things, che arriverà a toccare entro la fine del 2017 circa 800 miliardi di dollari. Il volume degli investimenti con gli anni crescerà notevolmente ed entro il 2021 le stime parlano chiaro: il mercato degli oggetti IoT sfiorerà i 1400 miliardi di dollari. Una cifra importante che conferma l’importanza raggiunta dalla digitalizzazione all’interno delle aziende. Il futuro di un’impresa, come dimostrano anche altre analisi di mercato, sarà determinato dalla sua capacità di innovarsi, seguendo le logiche imposte dall’Industria 4.0.

Aumenteranno gli investimenti sulla cybersecurity

Gli investimenti aziendali sugli oggetti dell’Internet of Things riguarderanno diversi settori, tra cui anche quello della sicurezza informatica, spesso considerato come elemento secondario nel percorso che porta le imprese ad adottare i nuovi meccanismi produttivi dell’Industria 4.0. Affascinate dalle innumerevoli opportunità offerte dalle nuove tecnologie (cloud computing, nuovi sistemi di analisi ed elaborazione dei dati), le aziende “dimenticano” la sicurezza informatica, sempre più a rischio proprio a causa della digitalizzazione.

Le ultime stime fanno, però, ben sperare. Gli investimenti sulla cybersecurity cresceranno ogni anno da qui al 2021 del 15%, per quanto riguarda gli hardware, e del 17%, in merito alla sicurezza informatica software.

Ti raccomandiamo