whatsapp-pagamento Fonte foto: hilalabdullah / Shutterstock.com
APP

WhatsApp diventa a pagamento, ma solo per le aziende

Facebook ha deciso di creare una versione di WhastApp pensata per il business, servirà per gestire al meglio l'assistenza clienti e sarà a pagamento

6 Settembre 2017 - WhatsApp a pagamento. No, non si tratta della solita bufala che circola sui social e sulla stessa applicazione di messaggistica sotto forma di Catena di Sant’Antonio. Questa volta è la verità. Non si tratta di un provvedimento che interesserà però tutti gli utenti ma solo i profili business.

Dopo un lungo periodo di attesa Facebook ha deciso di monetizzare dalla sua acquisizione. Il famoso social media, infatti, nel 2014 ha speso circa 19 miliardi di dollari per comprare la piattaforma per la messaggistica più utilizzata dagli utenti mobile. Facebook offrirà ora alle aziende dei profili WhatsApp particolari. Si tratta di una soluzione che migliorerà il customer care e l’assistenza diretta con il cliente. Al momento WhatsApp businesscosì si chiamerà il nuovo servizio, è in fase di test solo in alcune nazioni, tra cui Brasile, India, Indonesia e molti Paesi europei. WhatsApp per il business sarà un’applicazione separata da quella che utilizziamo al momento sui nostri smartphone.

WhatsApp Business

Come detto si tratta di una soluzione pensata per migliorare il servizio clienti di alcune aziende, specie delle PMI, anche perché i costi saranno relativamente bassi, come dichiarato dagli stessi sviluppatori di WhatsApp. In questo modo Facebook (inteso come azienda) conclude il suo percorso di monetizzazione per le due piattaforme di messagistica. Su Messenger il profilo business è gratuito ma vengono visualizzati degli annunci pubblicitari, mentre su WhatsApp non ci saranno gli annunci ma bisognerà pagare un abbonamento. Al momento ancora non è chiaro quali saranno nello specifico gli strumenti che le aziende potranno usare con WhatsApp business e nemmeno la data di rilascio ufficiale è stata annunciata. Si tratta però di un’importante rivoluzione per la piattaforma della messaggistica dopo un anno ricco di cambiamenti.

Contenuti sponsorizzati