WhatsApp
APP

WhatsApp, in arrivo le note video

La famosa applicazione per la messaggistica ha aggiornato i propri algoritmi inserendo la possibilità di mandare dei filmati al posto delle note vocali

24 Aprile 2018 - Con quasi 2 miliardi di utenti in tutto il mondo, WhatsApp è di gran lunga l’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata e apprezzata. Facile da utilizzare e affidabile (anche se non manca qualche malfunzionamento di tanto in tanto), WhatsApp offre ai propri utenti decine e decine di strumenti e funzionalità che facilitano la comunicazione, anche a grande distanza.

Parte del merito di questo successo è da attribuire ai continui cambiamenti che ingegneri e designer apportano alla piattaforma comunicativa ora di proprietà di Facebook. Che si tratti di nuove funzionalità o di migliorie nell’interfaccia grafica, le novità WhatsApp sono all’ordine del giorno, o quasi. Nelle scorse settimane, ad esempio, la piattaforma di messaggistica ha visto l’introduzione di un nuovo modo di registrare note vocali e la possibilità di recuperare foto cancellate dalla chat. Ora sembra esser arrivato il momento delle note video.

Come inviare una nota video su WhatsApp

Dalle prime indiscrezioni, emergono anche i dettagli su come inviare nota video con WahtsApp. Com’è semplice immaginare, la procedura non differisce moltissimo da quella che si utilizza solitamente per inviare note audio. Nella nuova interfaccia utente disegnata dagli sviluppatori WhatsApp, al fianco del pulsante per registrare note vocali, è presente anche quello per far partire la registrazione video. Basterà tener premuto il pulsante e inquadraci con la fotocamera frontale per registrare il messaggio e inviarlo al contatto desiderato. Per vedere la nota video i nostri amici dovranno scaricarla sul loro dispositivo, come se si trattasse di una foto o di un “normale” video.

C’è da dire, ovviamente, che la nuova funzionalità avrà un suo impatto sia sul consumo di batteria, sia sul consumo dei dati della propria offerta telefonica. Le note video potrebbero quindi farvi consumare più del solito:  nel caso le vogliate utilizzare di frequente, fate attenzioni di essere connessi alla rete Wi-Fi di casa (o a un hotspot pubblico) onde evitare di trovarsi con brutte sorprese in bolletta.

Contenuti sponsorizzati